Catalogo 'vecchio'(in copia xerografica e/o in microfilm da manoscritto in 12 volumi):
in ordine alfabetico per autore o per titolo, l'originale fu fatto nel 1854; é opportuno ancora oggi consultarlo poiché solo in parte é stato versato nel catalogo a schede; è stato oggetto di un recupero per tutto ciò che non è stato versato nel catalogo a schede, oggi visibile online .

Catalogo Staderini:  catalogo alfabetico per autori delle opere a stampa e catalogo alfabetico per titoli delle opere periodiche che contiene tutte le opere della biblioteca sino agli anni Sessanta del Novecento. Fu introdotto dopo il D.M. 11 giugno 1921. Oggi è interamente digitalizzato

Catalogo alfabetico per autori delle opere a stampa (su schede):
comprende le indicazioni bibliografiche di tutte le opere stampate ad eccezione degli incunaboli; gli ultimi due cassetti contengono le schede delle accessioni più recenti.

Catalogo alfabetico per autori e titoli dei manoscritti (manoscritto a volume):
indispensabile strumento per la consultazione dei fondi manoscritti, fu approntato nel 1858, normalmente si usa in coppia con il Catalogo topografico dei mss. di A. Tamburini.

Catalogo alfabetico per soggetti (su schede):
permette di conoscere i testi sui diversi argomenti presenti in Biblioteca dal 1955 a oggi; non comprende testi letterari; gli ultimi due cassetti contengono le schede delle accessioni più recenti.

Catalogo dei periodici (su schede):
elenca in ordine alfabetico per titolo le pubblicazioni periodiche, con eventuali richiami agli enti curatori o patrocinatori.

Catalogo per soggetti dei manoscritti (a schede):
redatto da Antonio Tamburini, pur seguendo suddivisioni piuttosto originali, è tuttora un utilissimo strumento per la consultazione poiché permette di trovare anche mss. interni a miscellanee partendo dall'argomento ricercato; oggi è stato recuperato ed è visibile online .

Catalogo topografico dei manoscritti 'A. Tamburini' (in 10 volumi dattiloscritti):
compilato alla fine degli anni '50 contiene la descrizione analitica della maggioranza dei mss. della biblioteca; non ha purtroppo indici. É stato oggetto di un recupero catalografico con il programma Manus e oggi è possibile presso la biblioteca effettuare ricerche anche attraverso specifici indici.